imparato da Kerouac “il fango della propria mente”

La scrittura creativa può essere imbarazzante. La soluzione è di scrivere cose che non pubblichi e che non mostri ad altri. Scrivere in segreto cose che non vedrà nessuno, che non ascolterà nessuno, in modo da por scrivere qualsiasi cosa si voglia. In altre parole significa smettere di essere un poeta, abbandonare qualsiasi carriera, lasciar perdere perfino l’idea di scrivere, abbandonarsi veramente, rinunciare senza speranze alla possibilità di rivolgersi alle nazioni del mondo. Lasciar perdere l’idea di essere un profeta con onore e gloria, la gloria della poesia, e accontentarsi del fango della propria mente magari immaginando una bimba o un bimbo che con i loro stivali gialli, ci saltano dentro felici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...